Missione Io Sono Vivo - Pagina di accoglienza

Missione Io Sono Vivo   

 


Vogliamo essere in pellegrinaggio di amore e di speranza essere presenti
in chiese, ospedali, scuole, famiglie e comunità religiose.  Benvenuto !


Origine e storia
     Dall' 11 gennaio 1996, alcuni missionari di 23 nazionalità sono in missione per offrire umilmente la possibilità a tutti quelli che ricevono questa croce di fare un'esperienza di conversione e d'incontro con Gesù Risorto.

     Significa… La visita nelle case fatta dalla croce missionaria sotto il titolo «Io sono vivo». L'origine di questa iniziativa è frutto di una esperienza spirituale vissuta da una donna della diocesi di Montreal, della comunità cristiana Santa Teresa del Bambin Gesù.

     Oltre al Canada, altri venti paesi hanno accolto la croce pellegrina: Polonia, Russia, Lituania, Ukraina, Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Africa, Libano,Turkistan, Pakistan, Kazakistan, Corea del Sud, Stati Uniti, Costa Rica, Haiti, Venezuela, Île Maurice e Giappone. Più di quattrocento croci circolano in questo momento in tanti luoghi dove «Nostro Signore Gesù Cristo» visita le sue pecorelle, le cura, le consola, le guarisce e ridà loro coraggio e speranza.

TESTIMONIANZA DI YVONNE-LUCIE

     Anni fa, partendo dalla FRANCIA, i miei amici mi regalarono una croce come souvenir. "Che idea !" pensai. Il tempo passò con la sue gioie e le sue croci.

     Nel 1996, il Signore mi dice (Locuzione interiore) "COMPRA UNA CROCE". SÌ, ma quale croce? Mi domandavo : "Perche' ?" Ho consultato allora il mio direttore spirituale, padre A.Dupas s.j., gesuita, che mi ha detto : "Resta in ascolto ... Dio ti parla". ...

     Finalmente, trovandomi in un negozio e attraversando la porta di vetro, scorgo da lontano sul muro di fondo, tante croci. Sono spinta verso il muro e prendo una delle croci appese. So che è quella là. PER locuzione interiore mi viene detto : "COMPRA UN'ALTRA CROCE. VOGLIO ENTRARE NELLE FAMIGLIE." Chiedendone un'altra al venditore, questi mi risponde :"Lei è fortunata, la nave arriva dalla Spagna fra due mesi. Ci mandano le croci una volta all'anno, meglio per Lei ordinarne due per essere sicura di averne una."

     Quindi, faccio benedire la mia croce da Padre DUPAS, s.j.. Una mattina, tenendo la croce in mano, mi accorgo che il Crocifisso non ha la piaga del costato. Strana una dimenticanza simile! Ma è semplice e mi dico : "LA DIPINGO IO LA PIAGA". Subito sento pronunciare queste parole : "IO SONO VIVO" e vedo il CRISTO muoversi. Presa da timore l'ho lasciata cadere su una coperta. LUI aveva appena parlato ad alta voce e con forza. "SÌ, LUI È VIVO". Per parecchie ore, LUI è stato agonizzante, ha benedetto i suoi carnefici e ci ha riscattati tutti.

     Intanto arrivano le due altre croci. Una persona mi fa tre basi per le mie croci. So che le parole di GESÙ: "IO SONO VIVO" devono essre incise sulle basi. La giornata di sabato 4 GENNAIO 1997, decido di andare da un incisore a ROCKLAND. Telefono alla mia amica LISE per chiederle di venire con me, benché potrei benissimo andare da sola.

     Raccolgo le due basi delle croci non benedette. Entro nella mia camera per prendere la base della mia croce benedetta. Avvicinandomi ad essa ho l'impressione che non la posso toccare. Poi porto la croce nel soggiorno e la metto sul tavolo. Mi accorgo che il CRISTO TRASUDA e che c'è sangue sulla sua TESTA e nella sue MANI. Là dove io volevo disegnare una PIAGA, una grossa bolla di OLIO esce dal suo costato. Con l'indice della mano sinistra, sfioro la mano destra del CRISTO. C'è del SANGUE sulla punta del mio dito. Non potrei descrivere l'effetto che ha prodotto. Mi vedevo veramente al GOLGOTA, ero turbata con un santo e terribile timore.

     Ho pianto e ho detto : "SIGNORE, TU SANGUINI, TU SANGUINI." In ginocchio, col dito immobile, intriso di sangue, con gli occhi fissi su questo sangue, ricordo di aver fatto il giro del mio appartamento. Poi sono ritornata verso la croce per ricadere in ginocchio piangendo.

     A questo punto LISE arriva, vede quello che sta succedendo e cade in ginocchio. DURANTE LA PREGHIERA IL SANGUE SULLA PUNTA DEL MIO DITO SCOMPARE COME ASSORBITO. Con l'olio, LISE ed io ci facciamo mutualmente un segno di CROCE sulla fronte.

**********************************

     IL GIORNO DI SABATO 11 gennaio 1997 è stata detta una messa di consacrazione delle sante CROCI da padre AMÉDÉE DUPAS, S.J. Eravamo già dodici persone riunite. Il 25 agosto 2001, prima riunione. Al primo maggio 2006, le croci della missione "IO SONO VIVO" sono venerate in 23 paesi.
Alto di pagina.